Recensione Dell XPS 420

Recensione Dell XPS 420

Immagine 1 di 2

it_photo_5383

it_photo_5382
£ 1099 Prezzo al momento della revisione

L'innovazione è sempre un vantaggio nell'arena estremamente competitiva dei PC desktop, dove i margini di profitto sono stretti e le stravaganze raramente si vedono. Quindi è bello vedere Dell fare uno sforzo con il suo ultimo PC desktop.

L'XPS 420 va contro la tendenza, non attraverso l'uso di un nuovo processore o scheda grafica, ma includendo un piccolo schermo LCD integrato nel case che supporta la funzione SideShow di Vista.

Insieme a un pannello di pulsanti dedicato, puoi usarlo per monitorare o controllare applicazioni, come Windows Media Player o Outlook, senza ricorrere al monitor sulla tua scrivania.

Sembra un'idea intelligente, ma in pratica non riusciamo a vedere il punto. Sicuramente nessuno sceglierà di utilizzare uno schermo così piccolo e difficile da leggere a favore della semplice accensione del monitor e dell'esperienza delle applicazioni come sono state originariamente progettate.

Fortunatamente non è l'unica area in cui l'XPS si distingue. All'interno, c'è un processore Intel Core 2 Quad Q6600 ad alta capacità in esecuzione a 2,4 GHz. Sebbene qui funzioni a velocità standard, è un processore eminentemente overclockabile: le velocità di oltre 3 GHz possono essere raggiunte abbastanza facilmente.

Il display LCD SideShow in tutto il suo splendore. Per cosa lo userai è più difficile da dire.

Questo è completato da un set di componenti di bell'aspetto con grugnito 3D a forma di scheda grafica GeForce 8800 GTX e 1 TB di spazio di archiviazione su una coppia di unità da 500 GB.

Nei nostri benchmark delle applicazioni, tutto ciò ha aiutato l'XPS 420 a raggiungere un punteggio complessivo di 1,51: ottimo per il rapporto qualità-prezzo e migliore di qualsiasi PC inferiore a £ 1.000 che abbiamo recensito negli ultimi mesi, incluso l'attuale residente di A-List, PC Apollo Q6600GT dello specialista.

Anche i giocatori saranno contenti del 420. La gamma di laptop e desktop XPS di Dell è progettata per prestazioni elevate e le prove di ciò sono sparse in tutta questa macchina.

La sua scheda grafica ha un enorme 768 MB di RAM dedicata che lo ha aiutato a superare il nostro benchmark Call of Duty 2 a 70 fps con impostazioni normali e tuonare a 37 fps con tutto al massimo, nonostante l'esecuzione a una risoluzione sciocca di 2.560 x 1.600.

Di fronte a titoli più impegnativi, la scheda 8800 GTX ha comunque funzionato bene. Call of Duty 4 ha posto pochi problemi: un test con impostazioni medie ha superato i 100 fps e le impostazioni più alte hanno restituito una media di 59 fps.

Crysis, il gioco più impegnativo di oggi, non è giocabile con impostazioni molto alte a meno che tu non sia disposto a scendere a compromessi sulla risoluzione. Con impostazioni elevate, tuttavia, ha raggiunto comodamente i 27 fps ed è persino riuscito a mantenere basso il rumore durante questi test intensi.

Oltre ad essere un esecutore decente, Dell è una macchina elegante: i suoi angoli robusti fanno una dichiarazione audace senza essere troppo appariscenti. Curiosamente, il telaio ospita un piccolo tunnel sulla parte anteriore che svolge un duplice ruolo.

Ospita diverse porte (due USB, ingresso/uscita audio da 3,5 mm, uscita S-Video, un lettore di schede ben attrezzato, oltre a uscite S-Video e composite), ma fornisce anche il flusso d'aria per la ventola che raffredda la scheda madre BTX, il processore , chipset e scheda grafica.

In cima, c'è una pratica area di archiviazione per chiavette USB, dongle wireless e altre piccole periferiche.

Il retro è ben fornito di porte USB – ne vanta sei – ma non molto altro: i jack audio e TV sono bloccati e la proliferazione di schede all'interno mette anche a dura prova qualsiasi ambizione SLI che potresti avere: non c'è proprio spazio per un scheda grafica aggiuntiva nell'unico slot PCI Express rimanente.

messaggi recenti