Recensione Dell OptiPlex 745

£ 1029 Prezzo al momento della revisione

L'umile PC desktop aziendale non è mai stato così bello. Con tutti i grandi produttori che saltano sul carro vPro, un ufficio attrezzato con la visione del futuro di Intel sarà pieno di lavoratori felici. O almeno così spera. Il chip Core 2 Duo offre prestazioni eccezionali per tutte quelle attività assetate di energia che Intel prevede che i dipartimenti IT illuminati svolgeranno in futuro: comunicazione fuori banda, virtualizzazione e accesso o aggiornamento di un PC mentre l'utente continua a lavorarci . Ma rispetto ai requisiti di base dell'ufficio medio, le funzionalità di fascia alta di vPro sembrano enormemente troppo qualificate.

Recensione Dell OptiPlex 745

L'OptiPlex 745 non fa eccezione. Nel suo cuore, l'E6600 ha una velocità del core di 2,4 GHz, segnando un enorme 1,36 nei nostri benchmark grazie in parte all'1 GB di RAM a 667 MHz. In termini di utilizzo aziendale quotidiano, ciò significa che OptiPlex ha un eccesso di potenza che è improbabile che la maggior parte degli utenti utilizzi. È più che abbastanza potente per lavori di editing di foto e filmati ad alta definizione, per non parlare di e-mail e documenti Word. Ma mentre nella maggior parte dei casi è una mazza rompere un dado, se hai bisogno della potenza è impressionante, soprattutto se consideri le dimensioni del case.

Il telaio porta i segni distintivi di un design eccellente. Le dimensioni quadrate sono circa le dimensioni di una scatola per pizza media, ed è abbastanza sottile da vivere sotto un monitor. È anche un compagno desktop ben educato: quasi silenzioso e discreto. Con il coperchio aperto, tuttavia, è un po' meno impressionante del NEC PowerMate ML460 Pro, ad esempio. Il disco rigido si trova direttamente sopra la scheda madre e, anche se raramente avrai bisogno di accedere a quest'ultima, il sistema manca della pura semplicità dell'alloggiamento del disco rigido incernierato di NEC.

Almeno lo chassis è completamente privo di attrezzi e le parti che hanno maggiori probabilità di guastarsi, l'hard disk e l'unità ottica, sono le più facilmente accessibili. Le cose sono aiutate dall'unità ottica in stile notebook, che occupa molto meno spazio di una normale parte desktop. E, poiché non è presente un ATA parallelo integrato, i cavi dati interni sono varianti SATA più piccole: tieni solo presente le implicazioni sui costi quando acquisti i pezzi di ricambio. La RAM è installata su due DIMM unilaterali e la scheda madre ha due socket di riserva per aggiornamenti successivi.

Non sorprende che per un sistema così compatto, l'OptiPlex sia altrimenti carente in termini di aggiornabilità. Se riesci a procurarti schede a mezza altezza, sarai in grado di installare una scheda grafica discreta (sebbene Intel GMA 3000 sia perfettamente in grado di tutto tranne i giochi 3D) e una scheda PCI. A differenza di alcuni piccoli sistemi, non è possibile installare le schede di espansione a tutta altezza in orizzontale.

Ma le specifiche di base dell'OptiPlex sono perfettamente sufficienti per la durata prevedibile del sistema. Il disco rigido è un'unità Western Digital da 160 GB e, a meno che il sistema non venga utilizzato abitualmente per la creazione di contenuti multimediali, è improbabile che debba essere sostituito a meno che non si rompa. L'unità DVD è di nuovo generosa, in grado di scrivere su tutti i tipi di DVD eccetto DVD-RAM.

Il BIOS ha diverse funzionalità che gli amministratori adoreranno. Tutte o alcune delle porte USB possono essere disabilitate, annullando qualsiasi preoccupazione sui dispositivi di archiviazione rimovibili che forniscono un modo pratico per la perdita di dati fuori dall'ufficio. C'è anche un chip TPM (Trusted Platform Module) per la crittografia a livello di hardware. È disabilitato per impostazione predefinita e richiede una certa quantità di configurazione per iniziare, ma l'Embassy Security Center in dotazione sarà alla portata di qualsiasi tecnico IT esperto.

messaggi recenti