Come visualizzare la cronologia degli accessi di Gmail

Gmail, il servizio di posta elettronica gratuito e popolare di Google, informa i suoi utenti di qualsiasi attività sospetta nel loro account. Ciò include tutti i nuovi accessi sospetti. Ogni volta che utilizzi un nuovo dispositivo (come un nuovo smartphone o tablet o un computer condiviso da qualche parte) per accedere al tuo account Gmail, Google invia un avviso al dispositivo che hai specificato per ricevere avvisi di sicurezza.

Gli accessi sospetti includono quelli che non seguono il normale schema di accesso, come l'accesso da una posizione sconosciuta. Nella maggior parte dei casi, Google pone all'utente alcune domande di sicurezza. Se non rispondono e abbandonano il tentativo di accesso, Google invierà un avviso al dispositivo o all'account indicato dal proprietario.

Negli sfortunati casi in cui qualcuno tenta di hackerare il tuo account Gmail, gli avvisi che Google invierà forniranno solo un punto dati: una data di accesso, un browser, una posizione. Ma cosa succede se la tua e-mail è stata compromessa e non è una situazione occasionale ma piuttosto qualcosa che va avanti da un po'? E se qualcuno stesse monitorando la tua attività e-mail o inviando e-mail dannose a tuo nome? In questo articolo, ti mostreremo come eseguire una revisione completa ed efficace della tua cronologia di accesso a Gmail, in modo che tu possa rilevare se c'è stato un modello di utilizzo da parte di un utente non autorizzato.

Andare in fondo al problema

Per rilevare gli utenti non autorizzati, è necessario sapere chi sono gli utenti autorizzati. Più specificamente, Gmail non tiene traccia degli utenti, ma tiene traccia delle sessioni. Queste sessioni sono identificate dal dispositivo, dal software del browser e dall'indirizzo IP utilizzato per l'accesso. Di conseguenza, dovrai sapere quali dispositivi hai utilizzato per accedere al tuo account Gmail, gli indirizzi IP da cui hai effettuato l'accesso, i browser che hai utilizzato per farlo e le date esatte in cui hai effettuato l'accesso per controllare la tua posta .

Il secondo passo è controllare la cronologia degli accessi per capire quando e dove qualcun altro ha utilizzato il tuo account. In questo modo, sarai in grado di contrassegnare i punti di accesso non autorizzati e impedire che si ripetano.

Controllo della cronologia degli accessi di Gmail

Se vuoi vedere la tua cronologia di accesso a Gmail, devi prima accedere al tuo account.

  1. Ora, in basso a destra nella dashboard, fai clic su Particolari pulsante. Questo dovrebbe aprire una nuova scheda con le informazioni sull'attività del tuo account.

2. Le tabelle che vedi elencano il browser utilizzato, l'indirizzo IP, il paese di origine e la data e l'ora del login. Da questa nuova scheda, puoi scegliere di uscire da tutte le sessioni web attive se noti attività straniere.

Puoi anche controllare altri dettagli relativi a ciascun accesso facendo clic su Mostra dettagli collegamento accanto al tag del browser.

3. Un altro modo per visualizzare la cronologia di accesso è visitare la pagina Eventi di sicurezza recenti. Lì puoi vedere tutti i nuovi accessi da posizioni non autorizzate e contrassegnarli.

Dovresti anche sapere che se utilizzi un altro dispositivo, come un iPhone con una rete 3G, l'indirizzo sarà diverso da quello del tuo computer di casa o dell'ufficio. Una volta che conosci entrambi questi indirizzi, dovresti essere immediatamente in grado di dire quali accessi non sono stati autorizzati. (Vedi il nostro articolo correlato su come dire se qualcun altro sta utilizzando il tuo account Gmail.)

Controlla il tuo utilizzo della VPN

Potresti immediatamente individuare un'ondata di accessi sospetti da un'altra posizione. Tuttavia, prima di concludere che sei stato violato, controlla se hai utilizzato un pacchetto di rete privata virtuale (VPN) per coprire le tue tracce di navigazione web. Le VPN di solito falsificano i meccanismi di tracciamento IP di Internet per far sembrare che il tuo computer sia da qualche parte (e qualcun altro); se hai una VPN in esecuzione, potrebbe essere un po' complicato per te fare capo o coda ai tuoi registri di sessione.

A proposito, questo non è un argomento per non eseguire una VPN. Le VPN aggiungono sicuramente un livello di sicurezza alle tue sessioni online. Tuttavia, tieni presente che possono complicare gli sforzi per interpretare i registri di sicurezza.

Perché è importante controllare la cronologia degli accessi di Gmail

Per la natura stessa di essere un servizio di posta elettronica basato su cloud, Google non può semplicemente bloccare automaticamente indirizzi IP e dispositivi non autorizzati dall'accesso a un account. Bloccavano i loro utenti legittimi ogni volta che quegli utenti cambiavano telefono o usavano una macchina diversa. Gli unici passi che possono intraprendere sono quelli che fanno, segnalando alla tua attenzione eventi potenzialmente sospetti come gli accessi misteriosi.

La maggior parte di noi non cambia le password regolarmente, se non del tutto, quindi fare un controllo della cronologia degli accessi di tanto in tanto è un buon modo per cogliere eventuali imbrogli in corso con la tua e-mail. Non ci vuole molto tempo, e meglio prevenire che curare. Inoltre, anche se cambi la tua password regolarmente, non puoi sempre sapere se qualcuno ha un keylogger sul tuo computer o qualche altro modo per scoprire la tua password. Se trovi accessi legittimi autorizzati, ma da orari e date in cui sapevi di non essere in Gmail, allora forse qualcuno ha accesso fisico al tuo computer e ne sta approfittando.

Il modo migliore per proteggere il tuo account Gmail è controllare regolarmente la cronologia degli accessi e segnalare i dispositivi che non dovrebbero avere accesso all'account. La buona notizia è che ogni nuovo punto di accesso viene segnalato da Gmail. Dovresti ricevere un'e-mail di notifica quasi istantaneamente in modo da poter agire rapidamente.

Altri passaggi di sicurezza

Esistono altri passaggi proattivi che puoi adottare per aumentare la sicurezza del tuo account Gmail.

Un passaggio consiste nell'impostare un'e-mail e un numero di telefono di ripristino, se non l'hai già fatto, un'e-mail e un numero di telefono che sai non sono stati compromessi, in modo che nel peggiore dei casi tu possa riprendere il controllo di qualsiasi account violato. Questo è semplice e facile da fare; Google ti guiderà attraverso il processo.

Attiva la verifica in due passaggi di Gmail dal tuo computer

Un altro passaggio consiste nell'impostare la verifica in due passaggi sul tuo account. La verifica in due passaggi aggiunge un altro passaggio al processo di accesso. Oltre al tuo nome utente e password, puoi avere un dispositivo fisico da inserire nella macchina che stai utilizzando per confermare la tua identità, oppure puoi farti chiamare da Google o inviarti un messaggio con un codice di autorizzazione. Puoi anche chiedere a Google di inviare un messaggio direttamente al tuo telefono fisico registrato per verificare la tua identità. Questi passaggi possono essere un po' fastidiosi se accedi frequentemente, ma rendono praticamente impossibile che qualcuno acceda al tuo account Gmail senza aver compromesso fisicamente i tuoi sistemi. Per impostare la verifica in due passaggi:

  1. Vai al tuo account Google.
  2. Nel pannello di navigazione a sinistra, fai clic su Sicurezza.
  3. Sul Accesso a Google pannello, fare clic su Verifica in due passaggi.
  4. Clic Iniziare.
  5. Segui i passaggi sullo schermo.

Attiva la verifica in due passaggi di Gmail su Android

  1. Sul tuo dispositivo Android, apri il tuo dispositivo Impostazioni, quindi tocca Google.
  2. Selezionare Gestisci account Google.
  3. Successivamente, il rubinetto Sicurezza scheda situata in alto.
  4. Selezionare Verifica in due passaggi sotto il Accesso a Google menù.
  5. Rubinetto Iniziare e segui i passaggi sullo schermo.

Configura i backup

La configurazione di un backup dell'account è una rete di sicurezza per avere ancora accesso al tuo account nel caso in cui dimentichi la password, perdi il dispositivo o vieni bloccato dall'account per altri motivi. Per configurare i backup, procedi nel seguente modo:

  1. Accedi al tuo account Google.
  2. Rubinetto Sicurezza.
  3. Di nuovo, tocca Verifica in due passaggi situato sotto il Accedi a Google pannello.
  4. Aggiungi almeno uno di questi secondi passaggi:
    • Codici dell'app di autenticazione
    • Codici di backup
    • Telefono di riserva

Sebbene ci siano limitazioni al numero di accessi che puoi visualizzare dalla pagina della cronologia degli accessi di Gmail, è uno strumento prezioso da sapere come utilizzare. Lascia commenti qui sotto per condividere la tua esperienza con la community.

messaggi recenti