7 fatti interessanti dalle nostre abitudini di Google 2016

La scorsa settimana, Twitter ha pubblicato i principali argomenti di tendenza dell'anno. È stato un vero e proprio buffet di cattive notizie diffuse negli ultimi 12 mesi, e ora è il turno di Google di offrire la sua diversa interpretazione delle cose. In breve, se Twitter era la gente che offriva opinioni su quello che stava succedendo, Google era il posto dove le persone andavano per imparare cosa dovevano pensare di quello che stava succedendo.

7 fatti interessanti dalle nostre abitudini di Google 2016

Quindi abbastanza sicuro, c'è un sacco di crossover tra le due liste. In effetti, delle prime dieci ricerche di tendenza a livello nazionale, solo una non era coperta dalla chat di Twitter: Deadpool. Il resto (Euro 2016, Pokémon Go, David Bowie, Donald Trump, Prince, il referendum sull'UE, Alan Rickman, le Olimpiadi e le elezioni negli Stati Uniti) erano tutti presenti e contabilizzati, anche se le morti sono state facilmente ordinate in un'unica deprimente categoria: #RIP.

LEGGI AVANTI: La recensione di Twitter del 2016 ti ricorderà perché è stato un anno da dimenticare

Puoi vedere l'elenco completo qui, ma queste sono alcune cose che ho trovato interessanti. Il tuo chilometraggio può variare, ovviamente.

1. Trump batte tutti... tranne David Bowie

google_searches_in_2016_-_bowie

In termini di persone ricercate nel 2016 nel Regno Unito, Donald Trump era alla portata di tutti. Non solo è stato in cima alla lista dei politici ricercati (più ricercato del nuovo primo ministro Theresa May; Jo Cox, la deputata assassinata da un nazionalista bianco; la sconfitta di Trump, Hillary Clinton; l'incoerente cheerleader della Brexit Boris Johnson; il sindaco di Londra Sadiq Khan; e Tory il secondo posto nella leadership Andrea Leadsom), ma anche due membri della sua famiglia hanno fatto la lista: la sua terza moglie Melania e sua figlia Ivanka.

Ma chi è quell'uomo delle stelle che aspetta nel cielo? Sì, David Bowie è stato più cercato di Donald Trump nel 2016 in termini di persone in generale. Questo mi rende felice.

2. Tutti tranne lo sport, forse

google_searches_in_2016_-_sport_was_huge

Sopra Donald Trump e David Bowie c'erano due argomenti: Pokémon Go ed Euro 2016. Quest'ultimo è stato l'argomento più ricercato nel Regno Unito, il che non è affatto male considerando che è il fratello più povero della Coppa del Mondo agli occhi della maggior parte delle persone.

Nella lista c'erano anche le Olimpiadi, all'ottavo posto. È interessante, perché a livello globale è stato l'argomento più discusso al mondo su Twitter, il che significa che a meno che non ne parliamo più di quanto non lo cerchiamo, non siamo così preoccupati per le Olimpiadi qui.

In termini di atleti, Paul Pogba, Jamie Vardy e Will Grigg sono stati i calciatori più ricercati, ma l'atleta numero uno ricercato è stato un combattente UFC: Conor McGregor. Laura Trott è l'unica atleta donna a sfondare nella top 10 delle ricerche femminili famose, però.

Wayne Bridge sembra un'inclusione sorprendente, fino a quando non ti rendi conto che quest'anno era una star della reality TV, il che mi porta a...

3. Reality TV e ricerche su Google vanno di pari passo

google_searches_in_2016_-_reality_tv_was_huge

C'erano un certo numero di persone che dovevo cercare in questo elenco, essendo - come spesso scherza Monica, il nostro caporedattore - un agente dormiente del 1900 ignaro della moderna cultura popolare. Senza fallo, quasi ogni volta che digitavo il nome di qualcuno, aggiungendo accidentalmente al conteggio della ricerca, la risposta tornava che erano in qualche tipo di reality show o altro. Rigorosamente, Grande Fratello, X Factor, L'unico modo è Essex, sono una celebrità... Portami fuori di qui - tutti sono presenti e tutte le loro star rinate ottengono una nuova esplosione di popolarità di ricerca nel 2016.

4. Il referendum sull'UE ha sollevato più domande di quante ne abbia risposto

eu_emoji_smug_flag

Abbiamo votato per la Brexit a giugno. Mi ricordo, perché sono rimasto sveglio troppo tardi per monitorare le reazioni di Twitter e me ne sono pentito il giorno dopo.

Da nessuna parte la follia di trasformare una domanda profondamente complessa e dettagliata nella forma di un'unica scelta binaria è più evidente che su Google.

Qui presentate senza commenti, ma con una disapprovazione fortemente implicita, sono le domande più frequenti sulla Brexit nel 2016:

  • Cos'è la Brexit?
  • Cos'è il mercato unico
  • Cos'è l'UE?
  • Cos'è l'articolo 50
  • Dov'è Bruxelles?

Google ha fornito alcuni dati regionali, quindi sono stato in grado di vedere se le aree Remain/Leave hanno posto più domande sull'UE. Sembra che non ci siano differenze, ma dato che il campione di Google era composto principalmente da città (che tendevano a sostenere il Remain), non era lo studio più scientifico. Bradford e Birmingham hanno entrambi sostenuto il Leave e hanno inserito due domande sull'UE ciascuna nella loro top 10, la stessa di Londra, Cardiff e Glasgow.

Belfast aveva solo una domanda relativa alla Brexit nella sua top 10, ma in modo sconcertante "cos'è Internet" era il termine di ricerca principale, il che solleva così tante domande.

5. Molte persone usano Google per cercare notizie

google_searches_in_2016_-_people_get_their_news_online

Nonostante le fonti di notizie delle persone siano un indicatore ragionevolmente affidabile di come hanno votato al referendum dell'UE, ciò che è interessante è che, piuttosto che scegliere una fonte di notizie e andare lì per leggere gli argomenti del giorno, gli utenti web del Regno Unito cercano sempre più l'argomento e poi leggere le ultime su qualsiasi sito consigliato da Google, in genere tramite la finestra delle notizie, immagineresti. Nel tempo, questo potrebbe avere ripercussioni interessanti su come il pubblico vede i problemi futuri della giornata.

E quali sono gli eventi di cronaca che hanno attirato maggiormente l'attenzione? Brexit, elezioni americane e uragano Matthew sono i primi tre, mentre il resto della lista è composto da attacchi terroristici (Bruxelles, Nizza), attualità (vendita di BHS, virus Zika, avvistamenti di clown, Harambe) e Di nuovo Brexit, questa volta con le dimensioni dei nostri Toblerones.

6. L'iPhone rimane la tecnologia più ricercata

iphone_7_vs_samsung_galaxy_s8_-_iphone_camera

Potresti chiederti perché i siti tecnologici scrivono così tanto sull'iPhone. La risposta semplice è perché, statisticamente, ci tieni. Questo è qualcosa che i pacchetti di analisi ci dicono da anni, ma le ricerche di Google nel Regno Unito del 2016 lo confermano.

All'ombra dell'iPhone c'è il Samsung Galaxy S7; il Google Pixel; Cielo Q; l'Eco Amazzonico; Nintendo in generale; Amazon Fire TV; il Fitbit Blaze; la PlayStation VR; e l'iPad di Apple.

Spicca per la sua assenza è il Samsung Galaxy Note 7 – presumibilmente perché è emerso abbastanza tardi nell'anno – e poi è tornato subito a nascondersi nel modo più dannoso che si possa immaginare.

7. Le persone sono nevrotiche come sempre

google_searches_2016_-_bneuroses

Guarda le 10 migliori conversazioni globali di Twitter correlate ti ricorderà quanto è stato brutto il 2016

Interessante è la categoria "come fare", composta dalle parole più probabili che seguono la frase "come fare". Accanto a chi va a caccia di tutorial (Pokémon Go, Facebook Live e “come fare la melma” in modo sconcertante) e cerca di placare le paure stimolate dalla Brexit (“come votare per il referendum UE”; “come ottenere un passaporto irlandese”; “come richiedere la cittadinanza britannica"), abbiamo una rara visione di quanto le persone siano infelici con se stesse.

“Come dimagrire bene”, “come rimanere giovani” e “come apparire divertenti” appaiono tutti mentre le persone cercano di cambiare aspetti fondamentali della loro personalità. In cima alla lista, appropriatamente, al numero dieci c'è "come accettarmi per quello che sono".

E ho pensato che il 2016 non potesse essere più triste.

messaggi recenti